Centro Universitario di Studi Vittoriani e Edoardiani (CUSVE)

FONDATORE
marronif

Francesco MARRONI

Università degli Studi “G. d’Annunzio” Chieti-Pescara

francesco.marroni@unich.it

Francesco Marroni è stato Professore Ordinario di Letteratura inglese presso l’Università “G. d’Annunzio” di Chieti-Pescara.  È autore di svariati libri e numerosi articoli sulla letteratura vittoriana, il teatro inglese e il modernismo europeo. Ha curato e tradotto opere di vari autori, tra cui Walter Scott, Elizabeth Gaskell, Nathaniel Hawthorne, Henry James, George Gissing, George Bernard Shaw, George Orwell. Fra le sue pubblicazioni più recenti, L’angelo del deserto: saggio su Paul Bowles (2018). Dirige le riviste RSV: Rivista di Studi VittorianiMerope Traduttologia. È Vicepresidente della Gaskell Society (Manchester, UK). Nel 1993 ha fondato il Centro Universitario di Studi Vittoriani ed Edoardiani (CUSVE, Chieti) di cui è stato direttore fino al 2019.

DIRETTORE

Anna Enrichetta SOCCIO

Università degli Studi “G. d’Annunzio” Chieti-Pescara

enrichetta.soccio@unich.it

Anna Enrichetta Soccio è Professore Ordinario di Letteratura inglese presso il Dipartimento di Lettere, Arti e Scienze Sociali dell’Università degli Studi “G. d’Annunzio” di Chieti-Pescara. Dopo il Dottorato di Ricerca in Anglistica è stata titolare di borsa di studio post-dottorato e di assegni di ricerca, quindi Ricercatore di Letteratura inglese (2004) e Professore Associato (2011). È attualmente Presidente del Corso di Laurea Magistrale in Filologia, Linguistica e Tradizioni Letterarie, e Delegato del Rettore per l’Erasmus e la mobilità internazionale. È titolare di corsi di Letteratura inglese e di Storia del teatro inglese per corsi di studi triennali e magistrali. È direttrice della collana di Anglistica “Nuova Armorica”, vicedirettrice di RSV: Rivista di Studi Vittoriani, e membro di numerosi comitati editoriali e associazioni di settore. Ha organizzato svariato convegni e seminari internazionali in Italia e all’estero. Si occupa prevalentemente di letteratura inglese dall’Ottocento ai nostri giorni. Tra i suoi interessi principali vi sono le forme del romanzo vittoriano e la poesia britannica del XX e XXI secolo.

 

SEGRETERIA
zullit

Tania ZULLI

Università degli Studi “G. d’Annunzio” Chieti-Pescara

tania.zulli@unich.it

Tania Zulli è Professore Ordinario di Lingua inglese presso l’Università degli Studi “G. d’Annunzio” di Chieti-Pescara, dove dirige anche il Centro Linguistico di Ateneo (CLA). Ha condotto le sue ricerche di dottorato e post-dottorato presso l’Università di Manchester. Successivamente, ha svolto la sua attività didattica e di ricerca all’Università degli Studi Roma Tre, prima come Ricercatore e poi come Professore Associato. Ha organizzato numerosi convegni nazionali e internazionali, preso parte a progetti e coordinato ricerche e accordi con Università internazionali (Francia, Spagna, Stati Uniti, India, Sudafrica). È co-fondatrice e membro del Comitato Direttivo dell’AISC (Associazione Italiana di Studi Conradiani), vicedirettrice di Merope e membro di comitati editoriali di riviste e società scientifiche. I suoi interessi di ricerca si concentrano sulla traduttologia e l’analisi stilistica del testo letterario. Ha pubblicato sulla letteratura e la lingua coloniale e postcoloniale, sulle teorie linguistiche transnazionali, su lingua e migrazione, e pragmatica interculturale. Tra i suoi lavori più recenti un volume su A Passage to India di E. M. Forster (Solfanelli 2014), la traduzione del racconto conradiano Amy Foster (Marsilio 2018), la monografia Joseph Conrad, Language and Transnationalism (Solfanelli 2019), e la raccolta di saggi Migration, Modernity, and Transnationalism in the Works of Joseph Conrad, curata con Kim Salmons (Bloomsbury 2021).